Panoramica

La statistica, l’analisi e le ricerche di mercato sono fondamentali nel web marketing per individuare usi e costumi dei navigatori. Per il SEO (Search Engine Optimization), quella che noi chiamiamo l’arte di saper posizionare un sito web nei primi posti dei motori di ricerca, questi dati risultano essere vitali per capire le evoluzioni tecnologiche e comprendere come un utente medio utilizzi internet. Per tale motivo abbiamo fatto una breve ma curiosa carrellata di alcuni dati web presi da fonti. Per esempio, si è dimostrato come:

  1. circa il 90% delle persone che navigano in internet usano i motori di ricerca per ottenere informazioni utili dal web;
  2. circa l’90% delle ricerche effettuate soddisfa, almeno in parte, l’utilizzatore, che trova coerenti le informazioni ottenute;
  3. circa il 70% delle persone ritengono fondamentale l’utilizzo dei motori di ricerca per ottimizzare il proprio tempo lavorativo ed i loro business.

E’ quindi indubbio come i motori di ricerca costituiscono il principale punto d’ingresso verso internet.

Una recente statistica su un campione di circa 300 PMI clienti ha rilevato, invece, che:

  • il 79% delle imprese vuole analizzare il traffico internet;
  • ma solo il 30% riesce ad agire appropriatamente in base ai dati ottenuti;
  • in particolare, solo il 50% cattura e analizza i dati generati da internet.

Dall’analisi di questi dati possiamo capire come risulti fondamentale conoscere e studiare i meccanismi interni che regolano il funzionamento di un motore di ricerca (google) e le tipologie di query eseguite dai navigatori web. Durante  la formulazione di una query di ricerca, l’utente desidera trovare le indicazioni più rilevanti il prima possibile. Possiamo quindi dare una classificazione delle query nel web, tra cui individuiamo tre grosse macrocategorie:

  • Query navigazionabili (25%): il bisogno immediato è quello di raggiungere un certo sito (per es. Apple, Amazon).
  • Query informative (40%): l’intenzione è l’acquisizione di informazioni che si presume siano presenti in una o più pagine web. L’obiettivo è quello di imparare qualcosa dalla lettura o dalla visualizzazione di contenuti sul web, come testi, immagini, video. (per es. realizzare siti web, come vendere on line).
  • Query transazionali (35%): l’intenzione è quella di svolgere alcune operazioni (acquisti, utilizzare servizi online, acquisizione di file) con la mediazione del web. L’utente è principalmente alla ricerca di una risorsa disponibile tramite le pagine web. (per es. scarica programmi gratis)

Molte ricerche possono rientrare in più di una categoria in base alle esigenze di ricerca. Gli utenti tipicamente costruiscono query poco precise e hanno bisogni e aspettative diverse. L’analisi dei nostri dati ha rilevato che:

  • l’85% degli utenti guarda solo la prima pagina dei risultati della ricerca;
  • il 78% degli utenti non raffina le query dopo la prima ricerca;
  • vi è la tendenza a spostarsi da una pagina all’altra seguendo link, piuttosto che ripartire da un’altra pagina o riptere la ricerca.

Per questo motivo è fondamentale un corretto posizionamento del sito web nelle prime postazioni e una corretta analisi delle query, che potrebbero portare nuove visite al nostro sito web. Tali dati ci fanno riflettere sull’importanza che oggi riveste il Web Marketing: conoscere gli utenti, quello che cercano e capire i loro interessi è fondamentale per costruire il proprio business, avvalendosi di uno strumento che ormai è diventato indispensabile per la vita di molte persone: INTERNET.
Ovviamente non è sufficiente avere la patente e una macchina per arrivare primi al Gran Premio, ma occorrono molteplici fattori, accorgimenti tecnici e astuzie, che solo ottimi Seo Specalist riescono a mettere in pratica. La “battaglia” non viene vinta al termine della gara, ma solo a fine stagione, vedendo maturare i frutti e avendo la costanza di saper mantenere i risultati ottenuti.

Siamo a vostra disposizione per analizzare una giusta strategia partendo da un’attenta analisi comportamentale dei vostri clienti sul web.